• Il Comune è sempre aperto!
    Tutte le informazioni per le tue pratiche.
  • Tutte le informazioni (persone, tempi, costi e tanto altro)
    e la modulistica necessaria!
  • Il Comune a casa tua!

Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni

Riferimenti del Procedimento

Codice procedimento: TR03

Ufficio di riferimento: Ufficio tributi

Responsabile del Procedimento: ORLANDI MAURO

E-mail: tributi@comune.lenago.as.it

Telefono: 0355/48613

Soggetto con potere sostitutivo: BONOMI LUCA

E-mail Sostituto: tributi@comune.lenago.as.it

Telefono Sostituto: 0355/48613

Descrizione Procedimento

L’Imposta Comunale Sulla Pubblicità è un tributo che grava sulla diffusione di messaggi pubblicitari. Sono considerati messaggi pubblicitari tutti i messaggi diffusi mediante insegne, tassabili ai sensi dell’art. 10 comma 1, lett. C. della legge 28/12/2001, n. 448 -, cartelli, targhe, stendardi o qualsiasi altro mezzo diverso da quello assoggettato al diritto sulle pubbliche affissioni.

Il Diritto sulle Pubbliche Affissioni è dovuto da coloro che richiedono l'affissione in appositi impianti di manifesti, di qualunque materiale costituiti, contenenti comunicazioni aventi finalità commerciali, istituzionali, sociali, ecc.
L'affissione può essere prenotata presso lo sportello del soggetto concessionario della gestione e riscossione del diritto.

Requisiti

La tassazione avviene qualora i messaggi siano esposti in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che da tali luoghi siano percepibili.
L’Imposta Comunale sulla Pubblicità deve essere versata in via principale da colui (soggetto passivo) che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso. E’ solidamente obbligato al pagamento dell’imposta colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.
Il calcolo dell’imposta si determina in base alla superficie della minima figura piana geometrica in cui è circoscritto il mezzo pubblicitario indipendentemente dal numero dei messaggi in esso contenuti.

Documentazione Necessaria

Il soggetto passivo, prima di iniziare la pubblicità, ma anche nei casi di variazione che comportino una modificazione della superficie o del tipo di pubblicità effettuata, con conseguente rideterminazione dell'imposta dovuta, deve presentare al concessionario apposita dichiarazione, anche cumulativa, nella quale sono indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità e l'ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati. Alla dichiarazione deve essere allegato l'attestato di versamento dell'imposta relativa al primo anno, ovvero se la pubblicità si riferisce ad un periodo inferiore, al periodo dichiarato. Se negli anni successivi non intervengono variazioni, il contribuente potrà limitarsi a rinnovare il pagamento entro il 31 gennaio di ogni anno.
Per l'effettuazione delle pubbliche affissioni è dovuto in solido, da chi richiede il servizio e da colui nell'interesse del quale il servizio stesso è richiesto, il pagamento di un diritto.

Costo

Vedi delibera di riferimento

Normativa

Legge 28/12/2001, n. 448
Regolamento Comunale

Tempistica

Vedi delibera di riferimento

Allegati

Dichiarazione esposizione pubblicitaria