• Il Comune è sempre aperto!
    Tutte le informazioni per le tue pratiche.
  • Tutte le informazioni (persone, tempi, costi e tanto altro)
    e la modulistica necessaria!
  • Il Comune a casa tua!

Imposta Municipale Propria (IMU)

Riferimenti del Procedimento

Codice procedimento: TR02

Ufficio di riferimento: ufficio tributi

Responsabile del Procedimento: Radice Claudia

E-mail: tributi@comune.algua.bg.it

Telefono: 034597009

Soggetto con potere sostitutivo: ---

E-mail Sostituto: tributi@comune.algua.bg.it

Telefono Sostituto: 034597009

Descrizione Procedimento

A decorrere dal 1° gennaio 2012 il D.L. 201/2011 ha introdotto l’imposta municipale unica “IMU”. Tale tributo sostituisce l’imposta comunale sugli immobili e, per la componente immobiliare, l’imposta sul reddito delle persone fisiche e le addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari dei beni non locati.
Rispetto allo scorso anno la L. 24.12.2012 n. 228 (legge di stabilità 2013) e il D.L. 54/2013 hanno introdotto le seguenti novità:

  • l’imposta è interamente versata al comune, con la sola esclusione degli immobili censiti nel gruppo catastale “D” (immobili ad uso produttivo);
  • per i sopracitati fabbricati (appartenenti alla categoria “D”) la quota fissa dello 0,76% è riservata allo Stato, da versarsi con il codice tributo 3925, mentre l’eventuale incremento sino ad un massimo dello 0,30% è versato a favore del comune con il codice tributo 3930;
  • il gettito derivante dagli immobili di categoria D/10 (immobili produttivi e strumentali agricoli) diventa di competenza statale e deve essere versato con il codice tributo 3925;
  • per i fabbricati del gruppo catastale D, ad eccezione di quelli classificati nella categoria D/5 (Istituti di credito, cambio ed assicurazione), il moltiplicatore è elevato a 65 con decorrenza 1° gennaio 2013;
  • Per l’anno 2013, nelle more di una complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, il versamento della prima rata è sospeso per le seguenti categorie di immobili:
  1. abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
  2. unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell’articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;
  3. terreni agricoli e fabbricati rurali di cui all’articolo 13, commi 4, 5 e 8, del decreto-legge 6 dicembre 2011.

In caso di mancata adozione della suddetta riforma entro la data del 31/08/2013, continua ad applicarsi la disciplina vigente e il termine di versamento della prima rata degli immobili di cui alle precedenti lettere è fissato al 16 settembre 2013.

Requisiti

Possedere a titolo di proprietà o di altro diritto reale immobili (compresa l’abitazione principale e relative pertinenze), aree fabbricabili, terreni agricoli.

Documentazione Necessaria

Dichiarazione IMU (solo per i casi previsti dalla normativa). La data di presentazione della dichiarazione è stata prorogata la 4 febbraio 2013 con comunicato del ministero delle finanze n. 172 del 28 novembre 2012.

Costo

delibera di determinazione delle aliquote

Normativa

D.L. 201/2011
Regolamento per la disciplina dell'imposta municipale propria (I.M.U.)

Tempistica

---

Allegati

Imu 2019

Collegamenti

Calcolo IMU 2019

Altra documentazione

Approvazione aliquote IMU 2019 DEL.CC 2 del 2019

Determina valori minimi aree fabbricabili ai fini IMU G.C. N.26 del 4.6.2014