• Il Comune è sempre aperto!
    Tutte le informazioni per le tue pratiche.
  • Tutte le informazioni (persone, tempi, costi e tanto altro)
    e la modulistica necessaria!
  • Il Comune a casa tua!

Restituzione del contributo di costruzione

Riferimenti del Procedimento

Codice procedimento: UT14

Ufficio di riferimento: Ufficio Tecnico

Responsabile del Procedimento: ACERBIS PIER ANGELO

E-mail: tecnico@comune.algua.bg.it

Telefono: 034597009

Soggetto con potere sostitutivo: Aceti Arch. Giovanni

E-mail Sostituto: tecnico@comune.algua.bg.it

Telefono Sostituto: 034597009

Descrizione Procedimento

Se il privato rinuncia o non utilizza il titolo abilitativo, esegue le opere edilizie solo parzialmente oppure quando intervenga la decadenza del titolo edilizio, sorge in capo alla Pubblica Amministrazione, ai sensi degli artt. 2033 e/o 2041 c.c., l'obbligo della restituzione delle somme corrisposte a titolo di contributo per gli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione e conseguentemente il diritto del privato a pretenderne la restituzione, anche parziale.
Il contributo è, infatti, strettamente connesso all'attività di trasformazione del territorio e, quindi, ove tale circostanza non si verifichi, il relativo pagamento risulta privo della causa dell'originaria obbligazione di dare, cosicché l'importo versato va restituito.
Il diritto alla restituzione sorge non solamente nel caso in cui la mancata realizzazione delle opere sia totale, ma anche ove il titolo abilitativo sia stato utilizzato solo parzialmente.
Oggetto del rimborso è solamente il contributo di costruzione. Non saranno rimborsati gli eventuali interessi versati per pagamenti rateizzati, sanzioni per ritardato pagamento e i diritti di segreteria.

Requisiti

Il rimborso può essere richiesto dal titolare del titolo abilitativo o, nel caso di modifiche nella titolarità, dal nuovo intestatario risultante agli atti, dimostrando di aver acquisito tutti gli oneri e i diritti derivanti dal trasferimento.

Documentazione Necessaria

Il titolare dell'atto abilitativo deve compilare la domanda di rimborso precisando:

  • I propri dati anagrafici, il codice fiscale/partita iva;
  • Il numero del titolo edilizio di riferimento;
  • Le coordinate bancarie del proprio conto corrente sul quale il Comune potrà versare la somma o altre modalità indicate nella domanda (IBAN).
  • Le motivazioni della richiesta (deve essere esplicitata l'eventuale rinuncia al titolo):
    - Segnalazione dell'errore;
    - Comunicazione di rinuncia al titolo;
    - Comunicazione di decadenza dal titolo per mancato inizio dei lavori entro l'anno decorrente dalla data della notifica del titolo edilizio;
    - Realizzazione parziale dell'intervento edilizio.

La richiesta di rimborso deve essere effettuata compilando il modello (vedasi voce Allegati) e allegandovi:

  • Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del D.Lgs. 445/2000 e s.m.i. da parte del titolare del titolo abilitativo;
  • Relazione tecnica, del professionista incaricato, descrittiva della parte di opere realizzate e/o non realizzate;
  • Documentazione fotografica, con data certa, attestante lo stato dei luoghi e le eventuali opere eseguite.

Costo

---

Normativa

art. 16 del D.P.R. 380/2001 e s.m.i.
art. 43 della L.R. 12/2005 e s.m.i.

Tempistica

In base alle assegnazioni di bilancio, il Servizio Tecnico provvederà alla restituzione mediante predisposizione dell'atto di liquidazione (determina di rimborso).

Il Servizio Finanziario, ricevuto l'atto, emetterà il mandato di pagamento e ordinerà il pagamento delle somme.

Allegati

Richiesta restituzione contributo di costruzione