• Il Comune è sempre aperto!
    Tutte le informazioni per le tue pratiche.
  • Tutte le informazioni (persone, tempi, costi e tanto altro)
    e la modulistica necessaria!
  • Il Comune a casa tua!

Pubblicazioni di matrimonio

Riferimenti del Procedimento

Codice procedimento: SC11

Ufficio di riferimento: Ufficio Stato Civile

Responsabile del Procedimento: Arrigoni Slvestro - Sindaco ed Ufficiale di Stato Civile

E-mail: comunedivedeseta@tin.it

Telefono: 0345-47036

Soggetto con potere sostitutivo: ---

E-mail Sostituto: ---

Telefono Sostituto: ---

Descrizione Procedimento

La pubblicazione di matrimonio deve essere richiesta all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove uno degli sposi ha la residenza.

Per i cittadini italiani residenti all'estero, è competente il relativo Ufficio Consolare.
L'atto di pubblicazione resta affisso per otto giorni consecutivi. A seguito di quanto disposto dall'art. 32 della L. n. 69/2009, le pubblicazioni vengono effettuate on line mediante inserimento in apposita sezione dell'Abo pretorio informatico.

Il matrimonio può essere celebrato a partire dal quarto giorno della compiuta pubblicazione ed entro i successivi 180 giorni.

Quando tutta la documentazione necessaria è stata raccolta, si fissa l'appuntamento presso l'ufficio dello Stato Civile.

L'atto di richiesta di pubblicazioni verrà sottoscritto dai nubendi e dall'Ufficiale dello Stato Civile.

In caso di matrimonio concordatario o davanti ad altro ministro di culto ammesso, terminato il periodo di pubblicazione, l'Ufficio dello Stato Civile rilascerà il certificato di eseguite pubblicazioni agli interessati, per la successiva consegna a chi celebrerà il matrimonio.

Requisiti

Residenza nel Comune di Vedeseta.
Aver compiuto 18 anni, oppure 16 con l’autorizzazione del Tribunale per i Minorenni.

Documentazione Necessaria

Per ciascuno dei nubendi occorre acquisire:

  • certificato contestuale di stato libero, residenza e cittadinanza, rilasciato dal Comune di residenza;
  • copia integrale dell'atto di nascita;
  • nel caso di matrimonio concordatario o celebrato davanti ad un ministro di culto ammesso, richiesta di pubblicazioni da parte del celebrante.
  • Marche da bollo
  • Codice fiscale
  • Scheda per la raccolta dati statistici

Per i minorenni, dovrà essere presentata anche la copia autentica del decreto di ammissione al matrimonio emesso dal Tribunale per i Minorenni.

Per i vedovi, dovrà essere acquisita anche la copia integrale dell'atto di morte del coniuge, rilasciata dal Comune dove si verificò il decesso.

Per chi è al secondo o ulteriore matrimonio (per divorzio o annullamento del matrimonio) dovrà essere acquisita anche la copia integrale dell'atto del precedente matrimonio con l'annotazione della sentenza di annullamento oppure della sentenza di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio stesso.
Il suddetto documento è rilasciato dal Comune dove si celebrò il matrimonio.

In ottemperanza alle norme sulla semplificazione amministrativa, i documenti di cui sopra sono, di volta in volta, acquisiti e/o rilasciati d'ufficio dallo Stato Civile. Resta naturalmente salva la facoltà degli interessati di produrli spontaneamente.

A norma dell'articolo 116 del Codice Civile, lo straniero deve presentare il nulla osta al matrimonio rilasciato dalla autorità competente del proprio Paese.

Costo

Marca da bollo di Euro 16,00 (una per ognuno dei Comuni in cui risiedono gli sposi). Marca da bollo di Euro 16,00 (una per ognuno dei Comuni in cui risiedono gli sposi).

Normativa

DPR 03/11/2000 n. 396
Codice Civile

Tempistica

immediata dopo la verifica dei requisiti e il reperimento dei documenti necessari da parte dell'ufficio